Il QR Code nelle strategie di marketing

Il QRC, abbreviazione di Quick Response Code (codice a risposta veloce) è una matrice bidimensionale che memorizza le informazioni e le rende accessibili tramite una semplice scansione. Il codice QR è uno strumento di comunicazione in grado di creare collegamenti tra il mondo online e quello offline. Grazie al QRC il consumatore non subisce in modo passivo la comunicazione, ma partecipa attivamente, inquadrando il codice QR e decidendo quali informazioni raggiungere. Con questo strumento la tecnologia virtuale incontra la pubblicità stampata, ossia brochure, manifesti, riviste o biglietti da visita che diventano strumenti di informazione integrati a link e pagine web. Lo spazio di una brochure è limitato e pertanto si possono inserire solo le informazioni principali; il Qr Code ti dà la possibilità di estendere lo spazio disponibile, contribuendo a rendere un semplice volantino un mezzo di comunicazione completo.
Scannerizzando un codice QR è possibile decifrare tante tipologie di informazioni come ad esempio pagine web, indirizzo mail, immagini, video, documenti pdf, moduli di contratti, promozioni e tantissime altre svariate possibilità. Per poter leggere il QR Code è necessario possedere uno smartphone; qualora il vostro dispositivo non sia già dotato di un lettore QRC, è possibile scaricare app gratuite dal vostro Play Store o dall’App Store.
È importante l’utilizzo di questo strumento soprattutto se si desidera monitorare il rendimento di campagne offline, infatti è possibile conteggiare il numero delle volte che il tuo codice viene scansionato. L’utilizzo del QR Code è aumentato nelle strategie di marketing grazie ai molteplici vantaggi e le infinite possibilità che offre. Dagli anni 2000 si è diffuso l’utilizzo del QRC nella pubblicità stampata, e dalla sua comparsa ad oggi questo codice si è evoluto dando vita a diverse tipologie di QR Code, quali:

  • FRAME QR: caratterizzata da un’area interna personalizzabile con immagini;
  • MICRO QR: versione ridotta del normale codice che viene utilizzata se deve essere condivisa una minore quantità di informazioni;
  • iQR: particolare versione del QR code che racchiude l’80% in più delle informazioni. Le sue dimensioni possono essere ridotte del 30% rispetto a una classica matrice e soprattutto può essere modificato nella forma;
  • QR Code dinamico: ultima versione del codice QR. La caratteristica innovativa di questa matrice è la possibilità di modificare e aggiornare le informazioni associate al codice senza doverlo modificare.

Per introdurre nella vostra strategia di marketing il codice Qr compila il nostro Form.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.